Maria Elena De Gruttola

Sono sempre stata impegnata, con il mio lavoro, nella riqualificazione e nel recupero, non solo estetico, dei borghi della mia Irpinia.

Ho sempre provato a portare bellezza nei luoghi in cui sono stata chiamata a lavorare, il mio intento è sempre stato quello di portare oltre all’arte anche un messaggio di apertura e di accoglienza, di aggregazione e di comunità.

Questo è stato il mio modo di fare politica, prendermi cura del mio territorio e di chi ci abita.

Negli ultimi tempi, ho sentito sempre più il bisogno di fare qualcosa di ancora più incisivo e di provare ancora di più a dare un contributo fattivo alla mia terra.

Vedo il mio paese sempre più isolato e defraudato. Vedo il territorio in cui vivo sempre più diviso in macchinose e poco utili spartizioni del poco che resta.

Dobbiamo riprendere in mano il futuro della nostra terra, per troppo tempo abbiamo lasciato stare, adesso è arrivato il momento di prendere una posizione netta e agire.

Mi sono candidata al Consiglio Regionale della Campania perché voglio con umiltà, determinazione, perseveranza e concretezza, rappresentare il mio territorio e portare in Regione quelle istanze reali, che per troppo tempo sono state messe da parte.

Presentazione Maria Elena De Gruttola

Maria Elena De Gruttola candidata alla Regione Campania.Mi presento.#riprendiamocilaparola#irpinia#regionalicampania2020

Publiée par Maria Elena De Gruttola sur Mardi 18 août 2020

Di cosa si occupa un manager culturale?

Si occupa della gestione e realizzazione degli eventi culturali, che possono essere: mostre, convegni, presentazioni, festival. Questo è il mio lavoro.  Inoltre sono una curatrice e cioè seguo e curo la carriera di artisti che realizzano opere di arte urbana o street art, opere su tela, opere di land art, istallazioni, sculture.

Lavoro anche nel campo della comunicazione sempre in ambito artistico, ossia mi occupo della diffusione e conoscenza degli artisti e degli eventi a loro legati. Lavoro su tutto il territorio nazionale con diverse collaborazioni anche all’estero.

Ho una laurea in Mediazione Linguistica e culturale e per questo ho la fortuna di parlare inglese e spagnolo molto bene; dopo la laurea ho conseguito prima un Master in Pubbliche Relazioni per addetti ufficio stampa ed organizzazione di eventi; in un secondo momento ho seguito un Master in Arts Management.

Il Programma

Le parole chiave del mio progetto politico sono: cura in tutte le sue declinazioni, sanitaria, economica, sociale, scolastica, misure di sostegno per le fasce deboli, sostenibilità ambientale, abbattimento delle disuguaglianze e della marginalizzazione, equità salariale rispetto al genere, scuola come fulcro territoriale di prevenzione e assistenza.

Questo il mio programma in pillole:

Infrastrutture materiali ed immateriali

Implementare ed innovare la rete viaria già esistente, creare una rete infrastrutturale integrata tra autostrade, nuove ferrovie e trasporti pubblici tutto supportato dalle infrastrutture digitali. La fibra ottica avrà anche la funzione fondamentale di rendere fruibile e più facile l’accesso all’istruzione, al turismo e alla sanità attraverso la digitalizzazione e l’informatizzazione dei servizi sia pubblici che privati.

Politiche sociali e welfare

Azioni di sostegno per le donne lavoratrici, misure per il raggiungimento della parità di genere. La parità di genere non è solo un diritto umano fondamentale, ma la condizione necessaria per un mondo prospero, sostenibile e in pace.
Garantire alle donne e alle ragazze parità di accesso all’istruzione, alle cure mediche, a un lavoro dignitoso, così come la rappresentanza nei processi decisionali, politici ed economici, promuoverà economie sostenibili, di cui potranno beneficiare le società e l’umanità intera.

Agricoltura e innovazione

Strategie d’impresa a sostegno dei piccoli imprenditori agricoli e allevatori, creazione di spazi dove questi attori possano incontrare i potenziali clienti, dove si possano svolgere incontri formativi per sensibilizzare sulle tecniche di coltivazione dei prodotti a km 0 però supportati da innovazione tecnologica, sulla salvaguardia delle biodiversità, sulla sostenibilità e sulla valorizzazione del territorio.

abbazia del Goleto

Industria turistica e culturale

Marketing territoriale per rilanciare il turismo con strategie a lungo termine.  Tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, creazione di un hub museale provinciale che dialoghi con le strutture regionali, sovraintendenza e ministero; valorizzare l’immenso patrimonio artistico e archeologico. Tutela del patrimonio ambientale che assume in Irpinia un valore strategico, economico e culturale.

Strutture e formazione

Regolamentazione dell’edilizia residenziale pubblica, ripresa del comparto strategico dell’edilizia privata.

Profonda riforma della scuola, sia dal punto di vista dell’edilizia scolastica che dell’organizzazione interna.

Social Stream

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

I candidati del Psi al consiglio comunale di Ariano Irpino ed io vi salutiamo!
Che bella storia il futuro!
... See MoreSee Less

6 hours ago

Maria Elena De Gruttola

... See MoreSee Less

Siamo giunti alla fine di questo bellissimo cammino. Lo ammetto: non è stato facile. Non è stato facile non poter stringere le mani delle persone, non è stato facile non potersi avvicinare troppo gli uni agli altri. Non è stato facile dover seguire tutte le regole imposte da una situazione difficile, che ha reso questa campagna elettorale un qualcosa di particolare. Ma, nonostante tutto, sono giunta fin qui con un bagaglio culturale e di esperienze immensamente arricchito. Ho avuto modo di conoscere gente, sentire storie, racconti, pezzi di vita vissuta qui in Irpinia tra tante problematiche ma con la voglia sincera di voler a tutti i costi rimanere qui. Non c'è mascherina che possa nascondere lo sguardo sincero di chi si è fatto in quattro per la propria terra ed è questo che porterò con me per sempre, qualsiasi sia il risultato. Andando su e giù per le nostre montagne, poi, ho scoperto come, l'ideale socialista, è tutt'altro che morto: c'è voglia di socialismo e c'è voglia di rivedere tornare in auge un partito che ha subìto tanto, ma che è rimasto, nonostante tutto, fedele ai suoi ideali. E l'umiltà e la coerenza, prima o poi, pagano. Tocca a noi, però, fare in modo che il partito possa continuare a crescere e spero che in questo il segretario nazionale Enzo Maraio possa avere ragione: dobbiamo raddoppiare la nostra presenza nel consiglio regionale. Per farlo c'è bisogno, però, della fiducia delle irpine e degli irpini, i quali ho conosciuto in queste settimane. Se ciò avverrà, sarò onorata di portare in consiglio regionale la voce di tutte le persone che vogliono tornare a farsi sentire, dai giovanissimi, spesso dimenticati da una politica miope, ai soggetti più vulnerabili, come le donne, gli anziani, i disoccupati, i portatori di handicap. Spero di poter essere il megafono che dia amplificazione a tutte le istanze e le esigenze di chi è restato qui. Ma anche se ciò non dovesse verificarsi, continuerò caparbiamente il mio lavoro, perché, in fin dei conti, il 21 non finisce proprio nulla, ma si continua un percorso già avviato, una strada già intrapresa che possa portare i nostri valori in ogni angolo non solo della regione, ma dell'Italia intera. Come diceva uno dei padri del socialismo, Pietro Nenni, "il socialismo è portare avanti tutti quelli che sono rimasti indietro", ed il mio sogno è far sì che non ci sia più nessuno lasciato indietro. Ringrazio, infine, tutte e tutti coloro che mi hanno sostenuto e fatto in modo che io sia potuta arrivare fin qui: i nomi sarebbero davvero tanti, e abbraccio 'virtualmente' ognuno di loro. Ora la parola passa agli elettori, i quali spero siano convinti che serva più democrazia, e non meno, votando 'No' al referendum costituzionale, e che questa democrazia debba avere più socialismo, e non meno, votando per il Psi.

#irpinia #creativa #costruttiva #competitiva #regionali2020 #psi
... See MoreSee Less

Siamo giunti alla fine di questo bellissimo cammino. Lo ammetto: non è stato facile. Non è stato facile non poter stringere le mani delle persone, non è stato facile non potersi avvicinare troppo gli uni agli altri. Non è stato facile dover seguire tutte le regole imposte da una situazione difficile, che ha reso questa campagna elettorale un qualcosa di particolare. Ma, nonostante tutto, sono giunta fin qui con un bagaglio culturale e di esperienze immensamente arricchito. Ho avuto modo di conoscere gente, sentire storie, racconti, pezzi di vita vissuta qui in Irpinia tra tante problematiche ma con la voglia sincera di voler a tutti i costi rimanere qui. Non cè mascherina che possa nascondere lo sguardo sincero di chi si è fatto in quattro per la propria terra ed è questo che porterò con me per sempre, qualsiasi sia il risultato. Andando su e giù per le nostre montagne, poi, ho scoperto come, lideale socialista, è tuttaltro che morto: cè voglia di socialismo e cè voglia di rivedere tornare in auge un partito che ha subìto tanto, ma che è rimasto, nonostante tutto, fedele ai suoi ideali. E lumiltà e la coerenza, prima o poi, pagano. Tocca a noi, però, fare in modo che il partito possa continuare a crescere e spero che in questo il segretario nazionale Enzo Maraio possa avere ragione: dobbiamo raddoppiare la nostra presenza nel consiglio regionale. Per farlo cè bisogno, però, della fiducia delle irpine e degli irpini, i quali ho conosciuto in queste settimane. Se ciò avverrà, sarò onorata di portare in consiglio regionale la voce di tutte le persone che vogliono tornare a farsi sentire, dai giovanissimi, spesso dimenticati da una politica miope, ai soggetti più vulnerabili, come le donne, gli anziani, i disoccupati, i portatori di handicap. Spero di poter essere il megafono che dia amplificazione a tutte le istanze e le esigenze di chi è restato qui. Ma anche se ciò non dovesse verificarsi, continuerò caparbiamente il mio lavoro, perché, in fin dei conti, il 21 non finisce proprio nulla, ma si continua un percorso già avviato, una strada già intrapresa che possa portare i nostri valori in ogni angolo non solo della regione, ma dellItalia intera. Come diceva uno dei padri del socialismo, Pietro Nenni, il socialismo è portare avanti tutti quelli che sono rimasti indietro, ed il mio sogno è far sì che non ci sia più nessuno lasciato indietro. Ringrazio, infine, tutte e tutti coloro che mi hanno sostenuto e fatto in modo che io sia potuta arrivare fin qui: i nomi sarebbero davvero tanti, e abbraccio virtualmente ognuno di loro. Ora la parola passa agli elettori, i quali spero siano convinti che serva più democrazia, e non meno, votando No al referendum costituzionale, e che questa democrazia debba avere più socialismo, e non meno, votando per il Psi.

#irpinia #creativa #costruttiva #competitiva #regionali2020 #psi

Comment on Facebook Siamo giunti alla ...

Siamo al tuo fianco!

Noi congiunte ci baciamo e abbracciamo 😜

Estremamente bello condivido

In bocca al lupo Maria Elena 🍀

Spesso siamo impauriti dai cambiamenti e ci spaventa ciò che è nuovo. Girando per l'Irpinia, ho scoperto un grande senso di identità e una profonda cultura che può e deve essere protetta. Ciò, però, non significa chiudersi, anzi. Proprio le sfide che ci attendono e che ci hanno visti protagonisti fino ad ora ci insegnano che solo uniti in un'ottica comunitaria, si può andare avanti e affrontare tutto quello che ci riserverà il futuro. Ora abbiamo delle grandi responsabilità ma anche delle grandi opportunità: da un lato l'Europa ci darà un grande sostegno con fondi destinati soprattutto a rafforzare il comparto sanitario, dall'altro, proprio la Regione, dovrà essere la protagonista nella gestione di questi soldi e fare in modo che tutta la Campania possa, finalmente, guardare all'Europa come un valore, e non come ad una minaccia. Aprirsi vuol dire, prima di tutto, conoscersi, solo così si dialoga senza essere sopraffatti. L'Europa siamo noi, e noi dobbiamo capire che tutte le sfide si devono affrontare come popolo europeo fatto di tante culture. Anche noi siamo chiamati a fare la nostra parte in questo grande obiettivo: restare uniti, sentirci irpini, in un'Europa solidale, che sappia dare una mano a chi è in difficoltà e che ci faccia sentire fieri di dire "siamo europei". Dall'Irpinia, dalla Campania, dall'Italia, fino al cuore del nostro continente.

#irpinia #creativa #costruttiva #competitiva #campania #italia #europa #regionali2020
... See MoreSee Less

Spesso siamo impauriti dai cambiamenti e ci spaventa ciò che è nuovo. Girando per lIrpinia, ho scoperto un grande senso di identità e una profonda cultura che può e deve essere protetta. Ciò, però, non significa chiudersi, anzi. Proprio le sfide che ci attendono e che ci hanno visti protagonisti fino ad ora ci insegnano che solo uniti in unottica comunitaria, si può andare avanti e affrontare tutto quello che ci riserverà il futuro. Ora abbiamo delle grandi responsabilità ma anche delle grandi opportunità: da un lato lEuropa ci darà un grande sostegno con fondi destinati soprattutto a rafforzare il comparto sanitario, dallaltro, proprio la Regione, dovrà essere la protagonista nella gestione di questi soldi e fare in modo che tutta la Campania possa, finalmente, guardare allEuropa come un valore, e non come ad una minaccia. Aprirsi vuol dire, prima di tutto, conoscersi, solo così si dialoga senza essere sopraffatti. LEuropa siamo noi, e noi dobbiamo capire che tutte le sfide si devono affrontare come popolo europeo fatto di tante culture. Anche noi siamo chiamati a fare la nostra parte in questo grande obiettivo: restare uniti, sentirci irpini, in unEuropa solidale, che sappia dare una mano a chi è in difficoltà e che ci faccia sentire fieri di dire siamo europei. DallIrpinia, dalla Campania, dallItalia, fino al cuore del nostro continente.

#irpinia #creativa #costruttiva #competitiva #campania #italia #europa #regionali2020

Breve estratto del confronto avuto con alcuni dei candidati al consiglio regionale della Campania.
La domanda del giornalista era a grandi linee: in che modo da consigliere regionale lei pensa di spendere i fondi del recovery fund?
#regionali2020 #irpinia #Campania #europa
... See MoreSee Less

Comment on Facebook 287216672358084

Competente, precisa e chiara. In bocca al lupo! #iovotoDeGruttola #iovotoPSI

Ci vediamo questa sera, alle 20 e 30, nel Rione Martiri ad Ariano Irpino, nei pressi della fontanella, per salutarci e parlare di come questo percorso elettorale possa trasformarsi in qualcosa di concreto e duraturo per la nostra Irpinia. Vi aspetto.

#irpinia #creativa #costruttiva #competitiva #regionali2020
... See MoreSee Less

Ci vediamo questa sera, alle 20 e 30, nel Rione Martiri ad Ariano Irpino, nei pressi della fontanella, per salutarci e parlare di come questo percorso elettorale possa trasformarsi in qualcosa di concreto e duraturo per la nostra Irpinia. Vi aspetto. 

#irpinia #creativa #costruttiva #competitiva #regionali2020
Carica altro...

Inviami un messaggio